Questo Sito utilizza i Cookies

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo.
Accetta
Maggiori Informazioni
Facebook Fai Vacanze
IT  |  UK  |  DE
Trentino
Photo GalleryDove SiamoDownload

HOTEL ARCOBALENO***

01-06-2017 - 30-09-2017
ESTATE 2017
FOLLOW US ON
Sei in: Home > Fai della Paganella > Il Territorio > La Croce del Fusior

LA CROCE DEL FAUSIOR

La montagna incontaminata, un escursione nella natura selvaggia, un emozione il panorama dalla Croce di Fai "la cros de la Pabiona"


Una passeggiata nei boschi ricchissimi di vegetazione del Fausior, sovrastanti il paese di Fai della Paganella, fino a raggiungere il meraviglioso punto panoramico alla “Croce di Fai”.  

Da Passo Santel si prosegue a piedi lungo strada forestale e successivamente lungo il sentiero nel bosco 603A detto delle “Mozzane Alte” (1h 30’) sino a Baita Campedel (1371 mt.). Attraversando l'ampia distesa prativa possiamo riprendere il percorso che in breve si ricongiunge alla strada precedentemente abbandonata.

A questo punto una variante del percorso da non mancare ci viene offerta dal successivo bivio (anche questo ben segnalato) che si stacca sulla destra e che porta al "Doss de la pabiona" o Dosso Alto.

La località è anche nota come "La Cros" (la croce, come riportato dalle segnaletiche). Si tratta di un belvedere mozzafiato a picco su Fai della Paganella che spazia inoltre sull'intera Valle dell'Adige.

A questo punto (siamo a metà del percorso) la strada prosegue in leggera discesa in direzione Pragrant, un altra ampia spianata erbosa attorno alla quale troviamo diverse piccole baite private. Sull'estremo opposto dal quale proveniamotroviamo un apiccola area di sosta attrezzata presso la quale imbocchiamo il ripido ma suggestivo sentiero delle Scalette (o scalaze) un percorso prevalentemente roccioso e per lunghi tratto non protetto da vegetazione, in alcuni punti piuttosto esposto che scende fino a "Fontana Bianca".

Nel corso di questa discesa sarà possibile ammirare da diverse angolazioni alcune notevoli panoramiche sia di Fai della Paganella, che della Paganella Stessa.

Ci troviamo ora all'estremo opposto di Fai della Paganella rispetto a dove abbiamo iniziato la nostra passeggiata, seguendo la statale sarà possibile in una decina di minuti raggiungere la piazza centrale del paese. 
Oppure percorrendo il Sentiero Ardito ritorniamo al Santel.




Lunghezza:
8 km circa.
Dislivello:550 mt salita, 550 mt discesa.

Si consiglia di portare: zainetto con acqua, frutto o snack, ventina, cappellino, fotocamera.
Abbagliamento sportivo e scarponcino adeguato.
Escursione di media difficoltà - bimbi abbastanza grandi da camminare autonomamente.
Non adatta a passeggino.